Live Sicilia

SOTTILE SALUTA SU FACEBOOK

Salvo il "discriminato",
conduzione a rischio?


Articolo letto 819 volte

VOTA
0/5
0 voti

Forse anche per Salvo Sottile è “più scuro di mezzanotte”.
Il giovane anchorman, da quasi 10 anni nella redazione di Canale 5, non condurrà più il telegiornale. Questa una delle voci che circolano nella redazione del tg5. Sottile non conferma né smentisce, si limita solo a dire: “Parlate con il direttore. È stata una sua scelta”.  Secondo fonti indiscrete, infatti, Mimun avrebbe deciso di bandire gli uomini dal Tg delle 13, per proporne uno tutto al femminile.
Sottile non parla. Non esprime quello che, forse, pensa. Perché se dopo tanti sacrifici siamo arrivati alla parità oggi è l’uomo a essere “discriminato”? Sono le donne a volere un Tg che le rappresenti? O, come scrive qualche fan di Sottile su facebook, gli uomini tornando a casa dal lavoro preferiscono trovare una bella donna che li informi? Tutti interrogativi leciti che però non trovano risposta. Forse perché la versione ufficiale nasconde una verità che sta ben oltre, che nessuno vuole raccontare. In un paese in cui tutti litigano, si tradiscono, polemizzano in fondo non sarebbe così strano se alla base di questa decisione ci fossero degli screzi, delle incomprensioni tra il cronista e il direttore.
Un provvedimento che lascia senza parole l’affezionato pubblico di Salvo Sottile. Una brillante carriera giornalistica la sua, iniziata all’età di 17 anni come collaboratore de La Sicilia di Catania. Una collaborazione che gli permette, dopo due anni, di approdare negli studi di Canale 5, prima come corrispondente da Palermo, poi come inviato. È nel 2006 che l’ex direttore Carlo Rossella lo nomina vicecaporedattore della cronaca e conduttore del Tg  delle 13. Da allora Sottile, entrato nelle case degli italiani con il suo vocione inconfondibile, ha conquistato molti telespettatori, oggi suoi fedeli fan su facebook. Ed è proprio dal più popolare sito di social network che l’autore del libro “più scuro di mezzanotte” saluta i suoi sostenitori: “Non so quando ci rivedremo…un abbraccio a voi tutti!”.
Stavolta per Sottile rischia di essere "più scuro a mezzogiorno".