Live Sicilia

SANITA'

Sindaci Madonie all'Ars per difendere ospedale Petralia


Articolo letto 514 volte

VOTA
0/5
0 voti

madonie, ospedale petralia, sanità, Le brevi
I sindaci di sei comuni delle Madonie sono stati ascoltati oggi in commissione Sanità all'Ars circa il ridimensionamento dell'ospedale "Madonna dell'Alto" di Petralia Sottana. "Abbiamo sollecitato l'assessorato regionale alla Sanità per verificare se le disposizioni che riguardano l'ospedale siano in linea con la normativa vigente, considerato che la struttura serve dei comuni di montagna, sopra i mille metri. Considerata anche la distanza da Palermo e da Termini Imerese, ci sono delle condizioni che inducono a rivedere quella delibera almeno in parte", dice il presidente della commissione Giuseppe Laccoto, riferendosi alla riduzione dei servizi decisa dal precedente dirigente della Asl 6 di Palermo. "L'azzeramento dei posti di chirurgia e ortopedia e la riduzione di quelli in pediatria e ostetricia non è accettabile e penalizza tutte le Madonie", commenta Giuseppe Intrivici, sindaco di Castellana Sicula, che insieme al sindaco di Petralia Santo Inguaggiato e agli altri amministratori dei comuni interessati ha preso parte alla seduta di oggi.