Live Sicilia

Cammarata sui nuovi gruppio lanciati da Miccichè

"Inaccettabile un Pdl Sicilia,
si faccia un nuovo partito"


Articolo letto 449 volte

VOTA
0/5
0 voti

cammarata, dimissioni, micciché, pdl sicilia, polemica, Politica
"L'idea di un Pdl Sicilia è inaccettabile. Credo che sia un tentativo di fare un partito all'interno di un partito. Gruppi autonomi travestiti da Pdl non possono essere consentiti. Chi vuol fare un nuovo partito lo faccia e buona fortuna". Questo in sintesi il pensiero espresso dal sindaco di Palermo, Diego Cammarata, a margine dell'assemblea dell'Anci Palermo, sull'ipotesi di creazione di gruppi politici (dall'Ars agli enti locali) lanciato dal sottosegretario alla presidenza Gianfranco Miccichè. Secondo il primo cittadino di Palermo "il Pdl è un partito con una sua linea nazionale e regionale".

Il sindaco, poi, ha ribadito di non aver intenzione di dimettersi dopo lo scnadalo suscitato dai servizi di "Striscia la notizia" sull'impiego di un dipendete Gesip nella barca di famiglia. "Non esistono le condizioni - ha detto Camamrata - credo di aver fatto un buon lavoro per questa città, al di là delle polemiche e delle strumentalizzazioni. La gente mi conosce e sa che sono serio e onesto".