Live Sicilia

Il figlio dell'ex sindaco a Radio24

Ciancimino jr racconta:
"Mio padre incontrò Gelli"


Articolo letto 442 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
Intervenuto ai microfoni di Radio 24, Massimo Ciancimino, figlio dell'ex sindaco di Palermo Vito, ha raccontato un episodio avvenuto nel 1992. "L'estate delle stragi - ha detto Ciancimino - mio padre incontrò a Cortina Licio Gelli. I magistrati hanno trovato anche i riscontri. Nel '92 - ha continuato - c'erano dei progetti politici di nuovi partiti, credo che si siano confrontati su questo. Ma c'e' un'inchiesta in merito". Dopo essere stato condannato in primo grado per il riciclaggio del tesoro del padre, Ciancimino jr da un po' di tempo rende dichiarazioni ai magistrati di Palermo e Caltanissetta, anche riguardo ad una presunta trattativa tra Stato e mafia. A Radio 24 Massimo Ciancimino ha detto inoltre di non aver "nulla da rimangiarsi" su Nicola Mancino, che lo ha querelato. "Quando si voleva aprire un canale per la trattativa - ha detto - era stato fatto il nome suo e di un altro ministro. Che poi mio padre non trovo' in Mancino l'interlocutore che voleva..., infatti sono venuti fuori anche altri nomi, oggetto d'indagine". Ciancimino ha fatto riferimento anche alle visite di Provenzano nella sua casa romana, della "necessita' del padre di oliare i meccanismi con soldi ai politici, per i suoi affari sul gas", dell'ultimo messaggio dal carcere di Riina e di alcuni personaggi coinvolti nelle indagini su via D'Amelio. "Franco-Carlo, uomo delle istituzioni, intensifico' le sue presenze da noi -ha affermato - nell'estate delle stragi. Mi sembra che si fosse salutato anche con l'uomo dal viso deformato, che frequentava casa mia anche per altre ragioni". La versione integrale dell'intervista a Massimo Ciancimino andra' in onda domenica alle 19.30, nella rubrica "Storiacce" di Raffaella Calandra.