Live Sicilia

Il sindaco Cammarata, "obbligato da buco Amia"

Il giorno della stangata:
"Raddoppiamo l'Irpef"


Articolo letto 673 volte

VOTA
0/5
0 voti

aumento irpef, cammarata, consiglio comunale, palermo, tarsu, tasse, Politica
Arriva la stangata. E arriva per tappare il buco abissale scavato dalle questioni della munnizza. Ieri l'annuncio da Palazzo delle Aquile. "Ritengo che l'aliquota Irpef verrà aumentata perché c'è la necessità di trovare risorse per gestire l'emergenza rifiuti nel miglior modo possibile. Credo sia una scelta obbligata". A parlare è il sindaco di Palermo, Diego Cammarata in merito alla riunione di giunta prevista per domani. All'ordine del giorno, infatti, c'è l'aumento dell'aliquota Irpef dallo 0,4 allo 0,8 per mille.

L'atto che la giunta sta predisponendo è stato reso possibilie grazie a un decreto che il consiglio dei Ministri ha emanato "ad hoc" per la città di Palermo. Così la delibera della giunta non deve passare dal consiglio comunale dove sono state già stoppate le iniziative di aumentare la tassa sui rifiuti (Tarsu) e un analogo tentativo di raddoppio dell'Irpef. In aula oltre l'opposizione anche pezzi della maggioranza si erano detti contrari ai due provvedimenti. Con loro anche i sindacati e dalle associazioni di categoria.