Live Sicilia

Intervista all'assessore regionale all'Industria

Imprenditoria, Venturi:
"Ecco i primi bandi"


Articolo letto 754 volte

VOTA
0/5
0 voti

assessore, industria, intervista, marco venturi, regione siciliana, Economia, Politica
Imprenditoria giovanile, femminile e “di qualità”. Sono questi i primi bandi che partiranno dall'assessorato all'industria della Regione siciliana, targato Marco Venturi. L'imprenditore nisseno scelto da Lombardo per guidare gli uffici di via Ugo La Malfa, intervistato da livesicilia.it, detta tempi e scadenze: “I bandi sono già pronti e saranno seguiti a ruota dall'Accordo di programma quadro su ricerca e innovazione”.
Ma il suo vero pallino è un altro: chiudere definitivamente la stagione della Regione imprenditrice. “Le società miste dovrebbero essere abbandonate – afferma Venturi – perché non ha senso che la Regione gestisca servizi che possono tranquillamente essere affidati a privati. Se poi queste società devono servire a dare posti di sottogoverno ai 'trombati' dalla politica o posti di lavoro a questo o a quello senza concorso è un altro discorso. Allora lo si dica... è una scelta, un modello di vita”. Una cosa è comunque certa: la Sicilia è al collasso “e qualcuno dovrà prima o poi pagare tutti questi sprechi”, continua l'assessore.
Quindi traccia le tre direttrici principali sulle quali intende muoversi: mercato dell'auto, cantieristica e settore ferroviario. L'obiettivo? Evitare la deindustrializzazione dell'Isola. Per questo la Regione ha già pronti 350 milioni (finanziato dai fondi comunitari 2007-2013 e dai fondi Fas, ndr) per convincere la Fiat a non abbandonare Termini Imerese. “Come governo – spiega – siamo disponibili a creare un vero polo industriale con un grande indotto. Abbiamo le risorse per investire su ricerca e innovazione per produrre l'auto del futuro, ecologica e a basso impatto ambientale”.
Sulla cantieristica Venturi attende il via libera per stornare i circa 90 milioni di euro destinati dal ministero dello Sviluppo Economico all'accordo sul Parco Tematico di Regalbuto proprio alla cantieristica navale siciliana e, in particolare, ai cantieri navali di Palermo. “In questo modo – spiega – Palermo potrebbe diventare uno snodo centrale per la cantieristica nel Mediterraneo”. Infine il settore ferroviario: “Oggi avremo un incontro con i rappresentanti della Keller (l'azienda specializzata nella costruzione di mezzi ferroviari) al quale parteciperà anche l'assessore ai trasporti (Nino Strano, ndr). Il progetto sarebbe quello di far sì che la Regione si impegni ad ammodernare la rete ferroviaria e i privati garantiscano treni nuovi ed efficienti”.
E alle accuse dell'Udc che lo indica come sponsorizzato dal Pd Venturi risponde: “Ho ottimi rapporti sia con Giuseppe Lumia che con Gianfranco Micciché, ma non sono stato indicato né dall'uno né dall'altro. Sono stato scelto, credo, per la mia storia personale”.