Live Sicilia

Presentato il programma a villa Filippina

Dal 3 al 10 ottobre a Palermo
il Festival della legalità


Articolo letto 658 volte

VOTA
0/5
0 voti

festival legalità, palermo, villa filippina, Extra
Otto giorni di spettacoli, concerti, proiezioni di film, presentazioni di libri, dibattiti. È il Festival della Legalità, giunto alla sua seconda edizione, che aprirà i battenti a Villa Filippina domani, sabato 3 ottobre, e che fino al 10 vedrà susseguirsi dalla mattina alla sera una lunga serie di appuntamenti che coinvolgeranno anche gli studenti delle scuole palermitane. Il Festival, presentato stamattina a Villa Filippina, è organizzato dalla società Zerotre e ha tra i partner la casa editrice Novantacento che pubblica le riviste I love Sicilia e il mensile di inchiesta S, Livesicilia.it, Milano Finanza, l'Ordine dei giornalisti di Sicilia, la Provincia regionale di Palermo, la Regione siciliana, l'Ars, il Comune di Palermo, il Banco di Sicilia e Sviluppo Italia Sicilia.
Si comincia sabato 3 ottobre alle 18,30 con l’inaugurazione della rassegna e l'apertura di quattro mostre: “Volti Colori Memoria” dell’artista Gaetano Porcasi; “Non tutti i pizzini sono uguali” a cura di Patrizia Panebianco e Claudio Reale; una mostra sulla vita di Pio La Torre e l’esposizione delle copertine di “S”. Di mattina, spazio agli incontri con gli studenti: tra i protagonisti Ficarra e Picone, Marco Risi, Giancarlo Caselli. E sempre in quest’ambito, i ragazzi potranno anche andare “a lezione d'impresa” con Sviluppo Italia Sicilia, in occasione del dibattito “Un patto per la Sicilia” organizzato da MF e moderato dall’editore e direttore, Paolo Panerai.
Nel pomeriggio le presentazioni di libri sul tema della legalità alla presenza degli autori e a seguire i concerti di gruppi musicali dei quartieri più a rischio di Palermo. Le serate sono dedicate a cinema e teatro, con gli spettacoli, tra gli altri, di Davide Enia e Roberto Alajmo e la prima della docufiction “Il mago dei soldi” sulla vicenda di Giovanni Sucato. Tra le altre personalità che prenderanno parte alla kermesse anche i magistrati Maurizio De Lucia e Antonio Ingroia e la giornalista Rosaria Capacchione, che parteciperà a un’iniziativa sulla libertà di stampa organizzata dall’Ordine dei giornalisti di Sicilia. Tra gli altri appuntamenti del programma curato dal direttore artistico Filippo D’Arpa anche la riapertura della cappella di Villa Filippina alla presenza del coro della Cattedrale di Palermo. Tutte le manifestazioni sono a ingresso libero.