Live Sicilia

Le primarie del Partito democratico in Sicilia

Lumia: "Primi a Palermo,
in città e in provincia"


Articolo letto 560 volte


beppe lumia, la sicilia prima di tutto, parito democratico, primarie 2009, sicilia, Politica
"Siamo arrivati primi a Palermo città e provincia. Siamo arrivati primi dove la mancanza dei signori delle tessere ha fatto si che il voto potesse essere libero, veritiero". Il candidato alla segreteria regionale del Pd, Beppe Lumia, ha commentato con queste parole i risultati della prima fase delle primarie. "Ora la palla passa ai cittadini", saranno infatti loro a decidere il 25 ottobre prossimo chi ricoprirà la carica di segretario regionale del partito. Da questo momento parte la campagna infromativa. Progettualità e´innovazione saranno le parole chiave. Iniziative popolari per la gestione delle risorse idriche, con una gestione moderna ma non privata, la scuola al centro della discussione politica regionale.

Lumia non dimentica di ringraziare tutto il mondo dell'associazionismo - cita Addiopizzo - del volontariato che non si fa comprare, definendolo un mondo di persone libere, un modello per tutti. Pensa ad un partito che proponga progetti per la Sicilia e non si leghi semplicemente ai progetti nazionali di Franceschini e di Bersani. Non ha paura di dire che "abbiamo distrutto il tessuto produttivo regionale" e fa un esempio: il mosto in Sicilia costa circa 10 centesimo, al nord più di 1 euro. Questo vuol dire solo una cosa: la nostra produzione non è protetta. Poi la questione morale. Il partito la vuole portare avanti duramente iniziando proprio da sé stesso: non si può combattere la mafia se questa è dentro la politica.

Ma dietro le ambizioni, dietro il sostegno dato al candidato di un'importante parte del partito democratico - presente alla conferenza stampa - c'è un progetto, accennato e rimandato. A quando " ci saremo liberati di Cammarata".