Live Sicilia

Il prossimo Annozero

Mafia e politica
Santoro "corteggia" Ciancimino


Articolo letto 568 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
Dopo le escort, i rapporti tra mafiosi e politici. In Sicilia. Giovedì prossimo Michele Santoro accenderà i riflettori sulle ultime rivelazioni sulle stragi degli anni 1992-93. E' Sandro Ruotolo, il fedelissimo dell'anchorman televisivo, che in queste ore sta intervistando a Palermo magistrati ma anche Michele Riccio, il colonnello dei carabinieri in pensione che accusa l'Arma di aver ostacolato la cattura di Provenzano. Ma l'asso nella manica di Santoro è Massimo Ciancimino: Ruotolo l'ha già intervistato, ma il conduttore di Annozero sta cercando di portarlo in diretta tv, proprio come la D'Addario. Il figlio di Vito con le sue rivelazioni sta dnado nuovo impulso alle inchieste su mafia e politica ma sta anche spaccando il fronte dei magistrati tra chi lo ritiene attendibile e chi no. Ciancimino junior ha rispolverato anche un vecchio appunto del boss Bernardo Provenzano, una lettera che i magistrati ritengono contenesse un messaggio a Berlusconi. Di più. La puntata di Annozero andrebbe in onda nel pieno della requisitoria del processo d'appello a MarcelloDell'Utri. Quanto basta per un'altra bella settimana di polemiche e veleni. Per alzare il livello dello scontro, ma anche i dati auditel.