Live Sicilia

la telefonata di un siciliano arrabbiato

E Trapani continua a soffrire


Articolo letto 374 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
Chiama in redazione il signor Gaspare da Trapani. Parla con concitazione e rabbia. Ecco: "E' una vergogna. I tombini a Trapani sono ancora otturati, una calamità per la pioggia. Nessuno fa niente. I politici sono tutti a Messina a piangere i morti. Perchè non fanno qualcosa per i vivi, per noi? Come si fa la lotta alla mafia, con le chiacchiere? Noi viviamo una situazione assurda e chi governa se ne frega. Ho chiamato la prefettura, ho chiamato Roma, per denunciare la situazione. Mi hanno lasciato sbattere. Aveva ragione Sciascia: nascere in Sicilia è una disgrazia". Forse. Noi raccogliamo il suo sfogo, Gaspare, diamo spazio alla sua voce giustamente adirata. E speriamo che un giorno perfino il sommo Sciascia abbia torto.