Live Sicilia

Il presidente di Confcommercio Palermo

Helg: "Se Guajana ha le prove
vada dai giudici a denunciare"


Articolo letto 1.622 volte


confcommercio, coop carini, denuncia, estorsioni, festival legalità, guajana, helg, pizzo, Cronaca
“Se il Sig. Guajana ha le prove di quanto affermato, vada a denunciare i fatti alla magistratura, non nei convegni” arriva, secca, la replica di Roberto Helg, presidente di Confcommercio Palermo, alla denuncia pubblica fatta questa mattina dall’imprenditore Rodolfo Guajana, nel corso di un dibattito al Festival della legalità. “Per quanto mi riguarda, a Palermo esiste, fino a prova contraria, un commercio sano – prosegue Helg, che incalza – da questo punto di vista sono sereno: se ci fossero pecore nere, io per primo, ma anche il Sig. Guajana, denunceremmo i sospetti alle autorità competenti”. E in merito alla specifica denuncia di Guajana sulla chiusura del supermercato Coop di Carini, Helg aggiunge: “Il Sig. Guajana parla senza conoscere i fatti. Il negozio di Carini è uno dei punti vendita della Coop 25 Aprile. La chiusura sarà stata dettata da questioni interne, magari non andava bene. Proprio nella cittadina alle porte di Palermo aprirà tra circa sei mesi un nuovo centro commerciale, il cui reparto alimentare sarà gestito dal gruppo Auchan. Non credo che su questa grande catena si possano sollevare dubbi”.

“Il negozio Coop di Carini – risponde, infine, Nino Tilotta, presidente della Coop 25 Aprile – chiude perché non era redditizio, perché il costo dell’affitto era troppo alto, perché in quel territorio sicuramente esiste il problema della concorrenzialità. E poi c’è il costo del lavoro: non bisogna dimenticare che i nostri dipendenti sono assunti dietro contratto nazionale”.