Live Sicilia

Rassegna cinematografica

Goethe Institut, 'La deutsche vita'
a 20 anni dalla caduta del muro


Articolo letto 506 volte

VOTA
0/5
0 voti

cinema tedesco, deutsche vita, goethe institut, muro berlino, pappagallo rosso, Zapping
Parte oggi, al Goethe Institut, il secondo ciclo del cineclub “La deutsche vita”, percorso cinematografico promosso in occasione del ventennale della caduta del Muro di Berlino, avvenuta il 9 novembre 1989, che parte dalla divisione delle due Germanie e dall'erezione del Muro per giungere al suo abbattimento.
I film presentati sono tutte opere di importanti registi del panorama tedesco contemporaneo, prodotti a partire dalla caduta del Muro. Si tratta di undici film, in lingua originale con i sottotitoli in italiano, che raccontano da prospettive differenti i cambiamenti che, a partire dal novembre 1989, hanno investito la Germania in via di riunificazione.
Der Rote Kakadu (Il pappagallo rosso), di  Dominik Graf , è il primo film della rassegna.  La storia è ambientata a Dresda, qualche mese prima della costruzione del Muro di Berlino, e racconta di un gruppo di  ragazzi la cui amicizia viene messa a repentaglio dalla STASI, Servizio di sicurezza di stato della ex Repubblica Democratica Tedesca, che intende arruolare uno di loro.
Seguiranno: mercoledì 14 ottobre, Sonnenallee (Viale del sole), commedia di successo del regista  Leander Haussmann; mercoledì 21 ottobre, Nikolaikirche (La chiesa di S. Nikolai), di Frank Beyer; mercoledì 28 ottobre,  Wie Feuer und Flamme (Fuoco e fiamme), diretto da Connie Walter; mercoledì 4 novembre, Stilles Land (Terra silenziosa), di Andreas Dresen; mercoledì 11 novembre, Die Mauer ( Il muro), documentario prodotto dal regista Jürgen Böttcher; mercoledì 18 novembre, Good Bye, Lenin!, tragicommedia di Wolfgang Becker; mercoledì 25 novembre, Die Unberührbare (Hanna Flanders), film drammatico diretto da Oskar Roehler; mercoledì 2 dicembre, Go Trabi Go!, di Peter Timme, e, mercoledì 9, Wir Können auch anders (La grande evasione) di Detlev Buck, due ironici road movies che mostrano la Germania dopo la riunificazione.
A conclusione del ciclo, mercoledì 16 dicembre, il documentario Berlin: Die Sinfonie der Großstadt ( Berlino: sinfonia di una metropoli) di Thomas Schadt, il cui titolo richiama il celebre documentario di Walter Ruttmann, che descrive la Berlino degli anno '20, metropoli industriale, capitale del progresso e della tecnologia.

Tutti i film verranno proiettati alle ore 18.30 nella Sala Wenders del Goethe-Institut a Palermo, presso I Cantieri Culturali della Zisa, in via Paolo Gili 4.
L'ingresso è gratuito.
Per informazioni: tel. 091/6528680 o visitare il sito www.goethe.de