Live Sicilia

Monta la protesta dei cittadini

L'immondizia sommerge Palermo
Incendiati decine di cassonetti


Articolo letto 598 volte

VOTA
0/5
0 voti

amia, cassonetti, immondizia, incendi, rifiuti, spazzatura, Cronaca
Non si ferma la protesta dei cittadini palermitani contro la mancata raccolta della spazzatura. Nella nottata sono stati incendiati diversi contenitori dei rifiuti. In alcune zone del capoluogo, la raccolta dei rifiuti non avviene da circa dieci giorni. In quartieri come Partanna, Mondello, Arenella, i cumuli di spazzatura inondano i marciapiedi. In via Ermellino, i residui della raccolta intralciano la strada non permettendo neanche il passaggio, ed è possibile osservare una striscia di marciapiede ricoperta da rifiuti per oltre 10 metri.
Sono circa venti gli interventi che hanno impegnato i vigili del fuoco sino alle prime ore del mattino. In via Bergamo e via Cassano Bonanno,  si registrano anche intorno alle otto di stamattina. I cassonetti incendiati coinvolgono per lo più la zona della Stazione Centrale, Policlinico e Brancaccio. A Brancaccio, i cittadini esasperati dalle cattive condizioni
igieniche volevano buttare i rifiuti sulle rotaie della ferrovia. Alcuni incendi sono stati appiccati anche in via Enrico Albanese, nei pressi dell´Ucciardone. Nella zona della cittadella universitaria, sono stati innescati oltre tre incendi ai mucchi della spazzatura. In alcuni casi per i roghi di vaste proporzioni, le fiamme incombevano su alcune abitazioni costringendo gli abitanti a richiedere il soccorso della polizia.
Da oltre tre notti i vigili del fuoco sono impegnati a placare incendi di cumuli di rifiuti. E non mancano manifestazioni in strada di cittadini esasperati che in alcuni casi sono arrivati a bloccare anche la circolazione delle automobili.