Live Sicilia

Villa Filippina

Villa Filippina, oltre 10mila visite
per il Festival della Legalità


Articolo letto 352 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Zapping
Oltre 10.000 spettatori in totale, di cui circa 5.000 studenti di 20 istituti palermitani: è questo il bilancio della seconda edizione del Festival della legalità, che ieri sera ha chiuso i battenti a Villa Filippina. Magistrati, giornalisti, politici, imprenditori, scrittori, artisti si sono confrontati sul tema della giustizia e dei diritti: il personale tributo della città a chi quotidianamente combatte la criminalità organizzata, ha riscontrato la presenza di un pubblico partecipe e numeroso in tutti i momenti della manifestazione. “Oltre 10.000 persone sono intervenute durante la settimana del Festival – ha sottolineato Filippo D'Arpa, direttore artistico della kermesse –. Un successo clamoroso, che è andato ben oltre le nostre aspettative. La città ha dato una risposta importante con la sua presenza e sono sicuro che gli incontri con gli studenti palermitani abbiano lasciato in loro un segno importante: quello è stato senza dubbio il momento più alto”. Ultimo appuntamento della kermesse è stato “Piazza delle Vergogne”, spettacolo teatrale con l'attore palermitano Salvo Piparo e il soprano Roberta Scalavino, scritto dai giornalisti Felice Cavallaro, Filippo D'Arpa e Gaetano Savatteri. Uno spaccato di Palermo in tre storie – quella di un killer di mafia, di un commesso comunale e quella di Mario Francese, giornalista ucciso da Cosa Nostra – che ha commosso il numeroso pubblico accorso.
Infine, per chi non fosse ancora riuscito a visitare le mostre “Non tutti i pizzini sono uguali”, a cura di Amalia Patrizia Panebianco e Claudio Reale, e “Copertine S”, a cura della Casa Editrice Novantacento, c'è tempo fino al 30 ottobre.