Live Sicilia

Il contrasto all'influenza

Virus H1N1, arriva il vaccino


Articolo letto 757 volte

VOTA
0/5
0 voti

h1n1, influenza, ministero salute, piano sanitario, suina, virus, Cronaca
Da oggi sono in arrivo presso le Regioni (dunque anche in Sicilia) le prime dosi del vaccino contro il virus H1N1, famigerato responsabile dell'influenza suina: la cura interesserà il 40% degli italiani, ovvero 24 milione di persone circa.

Probabilmente si tratterà della quantità utile a soddisfare la vaccinazione della popolazione che rientra nella prima tranche, ovvero 8 milioni e mezzo: il piano del Ministero della Salute prevede, infatti, due fasi, l'una entro il picco atteso a Natale (compreso un richiamo) e l'altra nei primi mesi del 2010.

Quasi sicuramente la campagna di vaccinazione avrà luogo agli inizi di novembre e il farmaco sarà somministrato a determinate categorie di persone: i lavoratori dei servizi pubblici essenziali (forze dell'ordine, vigili del fuoco, personale sanitario, autisti dei mezzi pubblici, i donatori di sangue periodici), i cittadini a rischio dai 6 mesi ai 65 anni, le donne al secondo o al terzo trimestre di gravidanza, soggetti di età compresa tra i 6 mesi e i 17 anni e tra i 18 e i 27 non inclusi nei precedenti punti.

Per tutti, inoltre, valgono le cinque regole consigliate dal Ministero della Salute: lavarsi spesso e bene le mani con acqua e sapone; in caso di starnuti o tosse, coprirsi la bocca con un fazzoletto e poi buttarlo tra i rifiuti; non toccarsi gli occhi, il naso e la bocca dopo essere stati a contatto con gli altri; cambiare sovente l'aria di casa, spalancando le finestre per evitare in questo modo la permanenza del virus all'interno delle mura; rimanere nella propria abitazione in presenza di tosse e raffreddore e contattare il proprio medico, senza andare al Pronto Soccorso per evitare l'intasamento.

Intanto, continuano a registrarsi casi di contagio di una certa rilevanza: un quindicenne, residente ad Arezzo, è ricoverato da sabato sera in terapia intensiva all'Ospedale Careggi di Firenze. Gli è stata riscontrata una polmonite e l'Ards (adult respiratory distress syndrome). Nel ragusano, infine, è stato segnalato il sesto caso di influenza A: una donna di 53 anni di Avola è stata ricoverata al reparto malattie infettive dell’Ospedale Maggiore di Modica. I medici le hanno tempestivamente somministrato le cure del caso ed entro cinque giorni la donna potrà tornare a casa.