Live Sicilia

L'ex presidente della Camera

Anche Violante ricorda


Articolo letto 575 volte

VOTA
0/5
0 voti

ciancimino, Luciano Violante, mafia, mori, Cronaca
Anche Luciano Violante ricorda qualcosa e parla a Radio Uno. "A quell'epoca - dice l'ex presidente della Commissione Antimafia e della Camera - non sospettavo assolutamente che si trattasse di una trattativa, né potevo saperlo perché la questione è venuta fuori molto anni dopo". Illuminante, per il ricordo, la lettura di un pezzo del Corriere su Ciancimino. Quell'articolo: "Informava che Ciancimino figlio aveva riferito ai giudici che io sapessi della trattativa in corso. A questo punto mi è scattata la memoria di quella vicenda. E ho pensato che quella richiesta avesse altre finalità. Ho informato l'attività giudiziaria di Palermo dei colloqui che mi furono chiesti dal colonnello Mori, che è un ufficiale di grandissime capacità. Per quanto mi riguarda, una persona rispettabile. Il colonnello Mori mi venne a trovare e mi disse che Vito Ciancimino intendeva parlarmi riservatamente. Io dissi che non accettavo colloqui riservati e che Ciancimino, se voleva, poteva chiedere di essere ascoltato dalla Commissione Antimafia".