Live Sicilia

Presentata la lista "Siciliani per Bersani"


Articolo letto 681 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Politica
Rappresentanti della società civile, esponenti del mondo universitario, liberi professionisti e, soprattutto, parlamentari regionali di primo piano perché, come ha detto il capogruppo del Pd all'Ars, Antonino Cracolici, “in queste primarie abbiamo scelto di metterci la faccia”. È stata presentata stamane a Palermo, nel corso di una conferenza stampa tenutasi alla sede del Partito Democratico, la lista “Siciliani per Bersani”, una delle due liste regionali (l'altra è “Con Bersani 09”) collegate alla mozione nazionale a sostegno dell'ex ministro dello Sviluppo economico candidato alle primarie del 25 ottobre.
“Siciliani per Bersani” si presenterà con 51 candidati in nove degli undici collegi in cui è stata suddivisa la Regione. Il capogruppo del Pd al Comune di Palermo, Davide Faraone, il deputato regionale Pino Apprendi e lo stesso Cracolici sono i capilista, rispettivamente, nei collegi di Palermo Sud, Palermo Provincia e Palermo Nord. Gli altri capilista sono il parlamentare dell'Ars, Filippo Panarello (collegio di Messina), il sindaco di Niscemi, Giovanni Di Martino (Enna-Caltanissetta), il responsabile dell'associazione “A sinistra”,  Giacomo Torrisi (Catania), il preside della facoltà di Scienze politiche di Catania, Nicolò Mineo (Catania Provincia), il dirigente dei giovani del Pd, Alessandro Cappello (Ragusa) e il delegato alla convenzione regionale Dario Safina (Trapani).
“Questa lista – ha spiegato Cracolici - rispecchia una società composita perché siamo convinti che in una battaglia come quella delle primarie è doveroso che tutti i settori vengano rappresentati. Abbiamo scelto di condividere un progetto, ovvero il partito federato come lo concepisce Bersani, perché la democrazia in Italia si deve costruire attraverso partiti radicati nella società di riferimento, rispettando le differenze territoriali tra le varie regioni”. L'esponente del Pd, sostenitore della candidatura di Giuseppe Lumia alla segreteria regionale, ha sottolineato tra l'altro che “questa non è una lista di Lumia, che ha scelto di candidarsi al di fuori delle tre mozioni nazionali, ma è proposta da politici che appoggiano Lumia, alcuni dei quali voteranno Bersani, altri Franceschini e altri ancora Marino”.
Riguardo proprio alla corsa alla segreteria regionale, al giornalista che gli chiedeva come si schiereranno i 29 deputati del Pd all'Ars, Cracolici ha risposto “che cinque colleghi voteranno per Mattarella, undici per Lumia e tredici per Lupo”. Il capogruppo regionale del Pd ha infine voluto chiarire che “chiunque sarà il vincitore al termine delle elezioni, il Pd dovrà mostrare una grande unità in modo da sfasciare letteralmente il centrodestra che si trova in una crisi irreversibile e costruire un nuovo quadro politico siciliano, anche attraverso una politica d'alleanze”.