Live Sicilia

La ricorrenza a Palermo

Strage del pane, polemica sulla strada


Articolo letto 563 volte

VOTA
0/5
0 voti

lino buscemi, palermo, strage pane, Cronaca
Ricorre oggi l'anniversario della "Strage per il pane", verificatasi a Palermo il 19 ottobre del 1944, davanti a Palazzo Comitini, a quel tempo sede della prefettura: un corteo di circa 3 mila persone che protestava per chiedere salari adeguati e pane, fu caricato dai soldati della 139/ma fanteria che spararono e uccisero 24 persone, ferendone 158. In ricordo della strage, la Commissione toponomastica del Comune ha deciso l'intitolazione di una strada nel quartiere dell'Albergheria. Ma per l'avvocato Lino Buscemi, autore di un saggio storico sull'eccidio, si tratta "di un luogo assolutamente inadeguato perché è un lontano e oscuro vicolo che nulla ha a che fare con con la protesta di 65 anni fa. Sarebbe più opportuno scegliere un luogo vicino alla strage, come il vicolo Sant'Orsola". Per Buscemi "l'assessore comunale alla Toponomastica Giampiero Cannella, pur avendo espresso il suo assenso, deve fare i conti con le osservazioni della Soprintendenza ai Beni culturali, secondo cui, non possono essere mutati i nomi delle strade e delle piazze del centro storico palermitano". "In attesa di trovare una soluzione - conclude - anche se dopo 65 anni ogni ritardo è intollerabile, si spera che l'amministrazione provinciale autorizzi lo spostamento della lapide con i nomi delle vittime, dall'atrio alla facciata principale di Palazzo Comitini. Un bel gesto nel giorno del ricordo dell'eccidio".

Fonte Ansa