Live Sicilia

Rinviato il giudizio sul differimento della pena

Contrada: "Condizioni irreversibili"


Articolo letto 424 volte

VOTA
0/5
0 voti

bruno contrada, differimento pena, mafia, tribunale sorveglianza, Cronaca
"Pur rispettando la decisione interlocutoria del tribunale mi corre l'obbligo di dissentire perché le pessime condizioni di salute di Contrada sono acclarate e purtroppo, data la sua età, sono assolutamente irreversibili". Lo ha detto l'avvocato Lipera, legale dell'ex dirigente del Sisde Bruno Contrada, commentando la decisione del tribunale di sorveglianza di Palermo di far slittare al 15 dicembre la sentenza sulla richiesta del differimento della pena. "Per quanto riguarda l'assenza di pericolosità sociale - ha proseguito - la scelta del tribunale è un'ulteriore perdita di tempo perché già si erano pronunciati gli ultimi due questori di Palermo. Inoltre sia la procura nazionale antimafia che la Dda sapevano dell'udienza e avrebbero potuto già pronunciarsi se avessero riscontrato l'effettiva pericolosità di Contrada".

Fonte Ansa