Live Sicilia

L'associazione di via dei Georgofili

"Vedrete che Riina tornerà libero"


Articolo letto 500 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
Giovanna Maggiani Chelli è una cittadina italiana. E' una mamma. E' una persona che ha perso qualcosa che non ritroverà mai più nella strage di via Dei Georgofili, scatenata dalla ferocia bestiale di Riina e soci. E' una donna che nuota controcorrente, nonostante le mutilazioni imposte da duecento chili di tritolo. E' la presidentessa dell'associazione che riunisce i familiari delle vittime. E' una dolce signora che sta ascoltando a bocca aperta le parole di questi giorni.

Qual è la sua sensazione rispetto ai nuovi elementi sulla trattativa?
"Siamo tutti frastornati. Un uomo degno di stima come il procuratore Grasso dice che la trattativa salvò la vita a molti politici. C'è un'amarezza incredibile. Come se si volesse ammettere finalmente un contatto lurido con i carnefici. Noi queste cose le diciamo da dieci anni. Ma non abbiamo mai accettato la ragion di Stato che ha lasciato il campo libero a Riina. Ora tutti parlano della trattativa perchè Ciancimino jr, uno cresciuto in un ambiente mafioso, sta vuotando il sacco. Non bastavano le persone perbene?".

Mori sostiene che non ci fu alcun abboccamento
"Parliamo di un uomo con la divisa dello Stato che chiacchiera con un mafioso. Non si comunica con la mafia, per nessun motivo!".

Perché ricordano tutti adesso?
"Perché le Procure si sono rimesse a indagare seriamente. Qualcuno si sarà agitato. Del resto, viviamo un momento politico difficile, di assestamento. Come quello all'indomani di Tangentopoli".

Ci sono depistaggi in atto?
"La politica mafiosa tenta sempre di depistare. Noi lottiamo sempre contro i mulini a vento. Nel '93 sono morti i nostri figli e non eravamo in guerra".

Riina sa. Confesserà mai? Vuole lanciargli un appello?
"Totò Riina non è un uomo da appelli. Non parlerà mai".

Cosa ha da perdere? Morirà in galera.
"Ne è sicuro?".

Lei no?
I boss combatteranno allo stremo per uscire. Vogliono tornare a casa. E vedrete che saranno accontentati".