Live Sicilia

L'amarcord dell'ex governatore al Costanzo show

Cuffaro contro Youtube:
"Togliete quel video"


Articolo letto 1.225 volte

VOTA
1/5
2 voti

cuffaro, giovanni falcone, maurizio costanzo show, samarcanda, youtube, Cronaca
Per anni il video è girato con oltre un milione di visualizzazioni. E' la storica puntata in cui il Maurizio Costanzo Show e Samarcanda, di Michele Santoro, decisero di andare in onda congiuntamente, all'indomani dell'omicidio dell'imprendistore palermitano, Libero Grassi. Siamo nel 1991, al tramonto della prima repubblica. Dal pubblico si alza un giovanissimo Totò Cuffaro che difende la classe democristiana siciliana.  Ora l'ex governatore siciliano ha deciso di querelare chi ha messo on line il video, titolandolo "Cuffaro attacca Falcone". Il senatore dell'Udc intende, inoltre, perseguire quanti fra gli oltre quattromila 'commentatori' di Youtube hanno inserito minacce, inviti al suicidio o gli hanno augurato la morte.

Salvatore Ferrara, legale di Cuffaro, spiega come in quella puntata il senatore dell'Udc "rivolse una critica verso l'operato di un singolo magistrato, persona diversa da Giovanni Falcone, in ordine a un'indagine riguardante un esponente della Dc basata sulle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia che successivamente ritrattò le accuse. Il politico in questione, dopo una lunga odissea giudiziaria, venne assolto. Mai in nessuna occasione e men che mai in quella occasione - sottolinea il legale - alcuna critica è stata rivolta da Salvatore Cuffaro a Giovanni Falcone: le critiche a Falcone vennero invece da altri soggetti"