Live Sicilia

Palermo. Il parere dell'avvocatura

Comune, a rischio
il concorso per giornalisti


Articolo letto 450 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
Il bando di concorso per ufficio stampa del Comune di Palermo potrebbe essere annullato. L'avvocatura comunale ha infatti dato parere negativo perchè ha rilevato alcune illegittimità sulle modalità dei selezione dei candidati. Il parere, non vincolante, è stato chiesto dall'ufficio del gabinetto dell'amministrazione comunale ed è stato già trasmesso al settore delle risorse umane e sviluppo del Comune.
Sono 13 i giornalisti professionisti che avrebbero vinto il concorso: ma al momento non è stata ancora definita la graduatoria. Dopo il concorso è stato offerto loro un contratto a titolo gratuito. Di qui la mobilitazione sindacale e il contestaule azzeramento della redazione giornalistica.
Il Comune ora potrebbe accogliere il parere negativo dell'avvocatura, annullare il concorso e bandirne uno nuovo con le correzioni dovute o procedere con la graduatoria definitiva.
"L'annullamento del bando di concorso è la dimostrazione e la conferma dell'inadeguatezza del sindaco Cammarata - dice il consigliere comunale del Pd Ninni Terminelli - che non è stato neanche capace di tutelare chi ha lavorato in tutti questi anni per l'amministrazione comunale da lui guidata. Prima bandisce un concorso e dopo quasi un anno ne decreta l'illegittimita".
Per Terminelli è "un fatto di inaudita gravità che vede beffati e soprattutto presi in giro, i nove giornalisti che per anni hanno lavorato all'interno dell'ufficio stampa e vincitori dello stesso concorso. Tutti adesso definitivamente a spasso e senza un futuro".

Fonte Ansa