Live Sicilia

Rosy Bindi a Palermo per le primarie

"La Sicilia non è a disposizione
di Lombardo e Berlusconi"


Articolo letto 449 volte

VOTA
0/5
0 voti

elezioni, palermo, partito democratico, primarie, rosy bindi, segretario, sicilia, Politica
“Attraverso il voto alle primarie di domenica prossima la Sicilia potrà dire che non è a disposizione di Lombardo e di Berlusconi. La consultazione popolare per l’elezione del segretario nazionale e regionale del Pd, infatti, è anche un’occasione per dimostrare l’indignazione per il centrodestra, per fermare questa deriva populista, autoritaria e quasi da sultanato, e per affermare la disponibilità a costruire un’alternativa di governo ”. Lo ha detto oggi Rosy Bindi, vicepresidente della Camera dei Deputati, nel corso della tappa finale della campagna elettorale a sostegno della candidatura di Pierluigi Bersani alla carica di segretario nazionale e di Bernardo Mattarella a quella di segretario regionale.

“Oggi questa regione è governata da una forte coalizione di centrodestra, che ha trovato in Lombardo un punto di incontro, anche se non unanime – ha aggiunto l’ex ministro - E’ una realtà con tanti problemi ed in queste condizioni l’esecutivo non riesce a sostenere l’economia dell’isola, ad intervenire nel dissesto idrogeologico del territorio, ad aiutare le famiglie ed i lavoratori che pagano il prezzo più alto di questa situazione”.