Live Sicilia

Musica

Musica, Franco Battiato
contro i festini dei potenti


Articolo letto 1.166 volte

VOTA
1/5
1 voto

, Zapping
Dopo gli scandali "di corte" che hanno animato gli ultimi mesi di vita politica in Italia, qualcuno già si chiedeva che fine avessero fatto i senatori della canzone d'autore italiana, e come mai nessuno avesse ancora cantato la propria indignazione. A farlo, adesso, ci ha pensato Franco Battiato. L'artista catanese lancia una durissima invettiva contro i politici e i loro festini in 'Inneres auge'('l'occhio interiore' in tedesco) la canzone che anticipa il nuovo cd.

'Uno dice: che male c'e' a organizzare feste private con delle belle ragazze per allietare Primari e Servitori dello Stato? Non ci siamo capiti, e perche' mai dovremmo pagare anche gli extra a dei rincoglioniti?': e' uno dei versi piu' pungenti dell'invettiva. Il cd, che uscira' il 13 novembre, raccoglie quattro brani inediti oltre a successi del passato.