Live Sicilia

Nel Canale di Sicilia

"Carretta" del mare con 200 immigrati
scortata da una petroliera italiana


Articolo letto 559 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
Sta navigando nel Canale di Sicilia il barcone, con più di 200 migranti, da cui ieri era stato lanciato l'Sos con un telefono satellitare a causa delle avverse condizioni del tempo. A scortare il natante è la petroliera italiana Antignano, che già ieri sera aveva intercettato gli extracomunitari dietro dirottamento della centrale operativa delle Capitanerie di Porto. L'imbarcazione, lunga circa 17 metri, al momento è ancora in acque libiche e sta per accedere alla zona di competenza maltese. Nonostante la Guardia Costiera italiana ieri avesse segnalato la presenza del barcone in difficoltà sia alle autorità di Tripoli sia a quelle della Valletta, fino ad ora nessuno era intervenuto. L'equipaggio della nave italiana, che per tutta la notte è stata a ridosso dell'imbarcazione proteggendola dal mare in tempesta, ha lanciato in mare agli immigrati viveri e generi di prima necessità. Le dimensioni della petroliera non consentono infatti di avvicinarsi al barcone che rischierebbe di essere speronato e di colare a picco. Le condizioni meteo nella zona in questo momento sono mare Forza 5, con vento da Nord Est in aumento.