Live Sicilia

Sono scaduti i termini di custodia

Uccisero un uomo a bastonate
Cinque killer tornano in libertà


Articolo letto 461 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
Sono nuovamente a piede libero, scarcerati per scadenza dei termini di custodia cautelare, i cinque uomini che a ottobre di un anno fa, a Palermo, uccisero a colpi di bastone Giovanni Bucaro, un tossicodipendente, pregiudicato. A causare il decorso del termine massimo della custodia cautelare è stata la dichiarazione di nullità, dovuta ad un vizio di forma, dell'avviso di conclusione delle indagini disposto dalla Procura di Palermo.

Nei giorni scorsi il Gip, accogliendo le richieste degli avvocati dei cinque killer, aveva dichiarato la nullità dell'atto. Evitare la scarcerazione sarebbe stato impossibile perchè la procura avrebbe dovuto notificare nuovamente l'avviso di conclusione delle indagini, attendere i 20 giorni che la legge garantisce ai difensori per le richieste istruttorie, chiedere una nuova fissazione dell'udienza preliminare in cui formulare la richiesta di rinvio a giudizio. Una serie di atti impossibili da realizzare in così poco tempo.

Giovanni Bucaro fu ucciso poco più di un anno fa, era il 21 ottobre del 2008, a bastonate perchè aveva osato picchiare la figlia del capomafia Tanino Fidanzati, con cui intratteneva una relazione sentimentale. I cinque killer, individuati grazie alle immagini di una videocamera piazzata fuori da un negozio vennero arrestati.