Live Sicilia

CATANIA

Ai domiciliari incontrava esponenti della cosca. 53enne torna in cella


Articolo letto 521 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi
Era agli arresti domiciliari per un residuo di pena, di una condanna a 13 anni per associazione mafiosa e traffico di droga, ma non avrebbe esitato a godere del beneficio di un'attività lavorativa per incontrare esponenti della cosca Mazzei, al quale sarebbe affiliato. Con questa accusa Agatino Licciardello, di 53 anni, è stato arrestato da carabinieri per evasione in esecuzione di un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal Gip di Catania.