Live Sicilia

Primarie, parla Lumia

"Legalità, legalità, legalità"
(e niente inciuci con Cuffaro)


Articolo letto 460 volte


lumia, lupo, mattarella, pd, primarie, Politica
Giuseppe Lumia

Giuseppe Lumia



Occorrerà attendere il risultato del ballottaggio per conoscere il nome del nuovo segretario regionale del Partito Democratico siciliano. Il bagno di folla delle primarie di ieri si è, infatti, concluso col vantaggio di Giuseppe Lupo su Giuseppe Lumia, mentre più indietro si piazza il terzo aspirante alla leadership regionale dei democratici, Bernardo Mattarella. Come previsto da statuto, in caso di mancato raggiungimento del quorum del 50% più uno dei votanti, saranno i membri dell’Assemblea regionale, eletti anche loro ieri tramite le primarie, a scegliere la nuova guida del Pd dell’Isola. Anche in Sicilia, come nel resto d’Italia, l’affluenza è stata molto alta e lunghe code si sono registrate nei gazebi e nelle sedi di partito dalla mattina sino alle 20, ora di chiusura dei seggi. E proprio sulla forte partecipazione popolare ha messo l’accento Giuseppe Lumia - il primo dei tre a rispondere alle domande di livesicilia - che contenderà a Lupo il ruolo di segretario dei democrats siciliani. “Due dati emergono con chiarezza da queste primarie- ha detto Lumia- il primo riguardante la forte domanda di cultura progressista e riformista che promana dalla base, il secondo che concerne, invece, l’esigenza di un partito organizzato, strutturato e con capacità decisionale”. Il senatore siciliano ha individuato nella “legalità e nel contrasto a qualsiasi forma di intermediazione clientelare e affaristico-mafiosa", i punti qualificanti dell’azione sul territorio del nuovo  Partito Democratico. Altrettanto netta la presa di posizione di Lumia rispetto all’atteggiamento che i democratici dovranno avere nei confronti della giunta regionale. “Sono convinto che siano necessari una netta opposizione al governo Lombardo e un no forte a possibili alleanze col cuffarismo, che considero il punto più basso della storia politica regionale.”  Secondo Lumia è invece necessario “il rilancio dell’idea della Sicilia terra di sviluppo e di produzione, perché solo così si potrà fuoriuscire dalla logica di un Sud assistito dal Nord efficiente e produttivo”.