Live Sicilia

INFLUENZA A

Assessore Russo: "Nessun allarme, tutto sotto controllo"


Articolo letto 647 volte

VOTA
0/5
0 voti

allarme, h1n1, influenza A, massimo russo, pandemia, sanità, sicilia, virus, Le brevi
“Smentisco categoricamente che dall’assessorato regionale alla Sanità sia stato chiesto – o peggio ancora ordinato – alle aziende sanitarie di non impiegare nei pronto soccorso i sanitari che non vogliono farsi somministrare il vaccino”. Lo dice l’assessore regionale alla Sanità Massimo Russo in riferimento a un articolo apparso oggi sull’inserto siciliano di Repubblica dal titolo ”Allontanati dal pronto soccorso i medici che rifiutano di vaccinarsi” che nell’occhiello recita anche “L’assessorato ordina il loro trasferimento dalle aree di emergenza”.

“Certa cattiva informazione su temi così sensibili di interesse pubblico – ha aggiunto Russo - non può passare sotto silenzio. Cosi come mi sembra poco responsabile, perché rischia di generare allarme sociale, titolare “Influenza A, è allarme rosso” per raccontare il caso di un uomo affetto da influenza e ricoverato in ospedale, che, come è correttamente riportato nell’articolo, è un “paziente con condizioni di base critiche: paralizzato a letto, obeso e con infezioni ricorrenti”. Mi trovo pertanto costretto a ribadire, come fatto fino a ieri nel corso di una conferenza interistituzionale, che la situazione è assolutamente sotto controllo e che non c’è nessun allarme rosso che riguarda la Sicilia”.

Secca smentita anche da parte di Antonella Bullara, dirigente generale del dipartimento delle attività sanitarie e osservatorio epidemiologico. “Non è stato adottato né ipotizzato alcun provvedimento di allontanamento dai pronto soccorso dei medici che decidono di non vaccinarsi: c’è solo la raccomandazione a sottoporsi alla vaccinazione, come puntualmente richiesto dal Ministero”.