Live Sicilia

Quattro fermi e due denunce

Anziano sequestrato nel Messinese:
Volevano i soldi del suo conto


Articolo letto 565 volte

VOTA
0/5
0 voti

barcellona pozzo di gotto, estorsione, Leonardo Quattrocchi, Nicola Ruggeri, sequestro, Cronaca
I carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto (Me) hanno fatto luce sul sequestro del pensionato Leonardo Quattrocchi, 60 anni. L'uomo secondo quanto appurato dai militari è stato sequestrato per 18 giorni a scopo di estorsione. I suoi carcerieri pretendevano che effettuasse un'operazione nel suo conto corrente a loro favore versando loro una somma a consistente. In un primo tempo secondo la ricostruzione dei militari l'uomo è stato rinchiuso in un casolare a Saponara (Me), dopo è stato trasferito in un seminterrato a Venetico (Me), da dove è riuscito a scappare forzando una finestra. Si è poi recato dai carabinieri per denunciare i sequestratori.

I carabinieri hanno fermato con l'accusa di sequestro di persona l'imprenditore Nicola Ruggeri, 38 anni, che ha organizzato il rapimento e colui che ha fatto da carceriere, l'operaio romeno Ioan Pohata, 22 anni. I due avrebbero inoltre preso dal conto corrente di Quattrocchi 200 euro con un bancomat. Sono stati anche fermati i fratelli di Ruggeri Francesco, 30 anni e Antonino, 37 anni, perché nelle loro abitazioni i militari hanno trovato due pistole e un fucile detenuti illegalmente. Le due conviventi di Nicola Ruggeri e di Pohata sono state denunciate.