Live Sicilia

Leontini sferza il Pdl Sicilia

"Amici di Gianfranco..."


Articolo letto 609 volte


leontini, pdl sicilia, spaccatura, Politica
Leontini a tutto campo. Prima fa notare una "stranezza", poi attacca. Morbida ironia e mazzate.  Il capogruppo del Pdl all'Assemblea regionale siciliana, Innocenzo Leontini, dunque, spiega in un comunicato stampa che ''nel logo del presunto nuovo gruppo presentato oggi (ieri, ndr) all'Ars (il Pdl Sicilia, ndr), è stato cassato il nome di Berlusconi, sostituito con quello di Miccichè''. Prima lesa maesta. Infine, l'analisi del momento. Lucidamente al vetriolo.  "Il Pdl all'Ars - dice Leontini - esiste e non possono esistere altri Pdl. Oggi (ieri, ndr) si è tentato di spaccare la coesione del Popolo della Libertà ma non soltanto questo. Mettiamo il caso, forse di fantapolitica, che domani si vada a votare: come si può presentare alle elezioni questo, che per me rimane fantomatico, Pdl Sicilia?". La risposta.  "Quello del Pdl è innanzitutto un contrassegno elettorale, riconosciuto per legge. Non lo possono assolutamente usurpare. Se vogliono proprio fare un nuovo gruppo all'Ars che lo chiamino in altro modo: suggerisco, magari, un semplice 'Amici di Gianfranco'".