Live Sicilia

Parla il professore Rossitto

"Ora voglio sopravvivere"


Articolo letto 1.510 volte


dominique, elio rossitto, scandalo, università catania, Cronaca
Una telefonata breve e cortese. Scusi parlo col professor Elio Rossitto? "Sì, sono io".  Lui. Cioè, secondo voce di popolo e precise accuse, il professore catanese del video delle Iene. Quello dei libretti, degli esami e del sesso orale. Un uomo "schifoso", secondo l'opinione comune. E anche noi l'abbiamo valutato con giudizi che lasciano il segno sulla pelle. Ma anche un uomo che ha il coraggio di rispondere al telefono, nonostante tutto. E di parlare col giornalista. Pochi minuti appena.

Professore, devo farle una domanda. E' lei il docente del video delle "Iene"?
"Abbia pazienza, mi sono consultato con l'avvocato. Non posso risponderle".

Ma lei è professore all'Università di Catania?
"Ero. Mi sono dimesso".

Perché?
"Perché voglio sopravvivere".

A cosa?
"A una vicenda precostruita".

Lei è un uomo pubblico.
"Io non voglio esserlo più".

E risponde al telefono.
"Ho molto rispetto del vostro lavoro. E' giusto che approfondiate".

La morale, se c'è,  qual è?
"Ognuno di noi deve confrontarsi con le sue fragilità. Anche io. Chiedo solo una cosa".

Cosa?
"Dimenticatemi. Mi scusi, ora basta.

Buonasera professore.
"Buonasera".