Live Sicilia

Agrigento

Lite familiare finisce in tragedia
Accoltella a morte il padre adottivo


Articolo letto 458 volte

Un uomo di origini russe, Constantin Gennaro di 23 anni, ha ucciso la scorsa notte il padre adottivo sgozzandolo con un coltello. La vittima è Damiano Gennaro, un commerciante di 61 anni. L'omicidio è avvenuto in casa, in via Sardegna 1, nel quartiere del Villaggio Mosè, alla periferia sud di Agrigento.

VOTA
0/5
0 voti

agrigento, costantin, damiano, gennaro, morte, omicidio, russo, Cronaca
Un uomo di origini russe, Constantin Gennaro di 23 anni, ha ucciso la scorsa notte il padre adottivo sgozzandolo con un coltello. La vittima è Damiano Gennaro, un commerciante di 61 anni. L'omicidio è avvenuto in casa, in via Sardegna 1, nel quartiere del Villaggio Mosè, alla periferia sud di Agrigento.
Secondo le forze dell'ordine, Constantin ha aggredito il genitore con un coltello da cucina dopo un litigio avvenuto davanti agli occhi della moglie della vittima che è rimasta impotente davanti alla scena.
L'omicida ha quindi chiamato il 112 e si è costituito. Durante la colluttazione fra padre e figlio, Constantin Gennaro si è ferito alla mano destra ed è stato accompagnato al Pronto soccorso dell'ospedale "San Giovanni di Dio".

Damiano Gennaro e la moglie avevano adottato circa dieci anni fa tre fratellini di origini russe; la sorella e il fratello di Constantin non erano in casa quando è avvenuto il gravissimo fatto di sangue.