Live Sicilia

Influenza A

I palermitani dicono sì al vaccino
Oltre 1500 quelli che già l'hanno fatto


Articolo letto 550 volte

VOTA
0/5
0 voti

h1n1, influenza A, palermo, vaccino, Cronaca
Sono già 1.500 circa i palermitani che hanno deciso ricorrere al siero anti-influenza A. Nonostante scetticismi e pareri discordanti circa la reale efficacia della profilassi, dunque, procede a buon ritmo la campagna di vaccinazione di massa  che dovrebbe impedire al tanto temuto virus H1N1 di propagarsi  e mietere vittime.
Secondo i dati diffusi dall’A.S.P di Palermo si è superata, dopo i primi giorni dall’inizio della campagna di immunizzazione , quota 1.500 vaccinati, mentre sono 20.000 le dosi distribuite ai presidi ospedalieri e alle altre strutture sanitarie della città e dell’ intera provincia. Secondo Salvatore Cirignotta, direttore generale dell’ A.S.P. palermitana (una delle più grandi d’Italia), “non è stata registrata alcuna carenza e tutti i centri hanno dosi sufficienti per soddisfare la richiesta dei utenti, mentre nei prossimi giorni è previsto l’arrivo di un altro carico di dosi che garantirà la continuità del servizio”.
Ribadito, inoltre, dai vertici sanitari dell’azienda il consiglio di sottoporsi alla profilassi rivolto alle donne incinte, in particolare quelle al secondo e al terzo trimestre di gravidanze, e ai soggetti affetti da malattie dell’apparato respiratorio, cardiovascolari e metaboliche. Sul fronte degli effetti collaterali connessi al vaccino pandemico, le direttive ministeriali segnalano reazioni locali quali "dolore,eritema, gonfiore nel sito di iniezione", mentre "rare"  vengono definite le possibili reazioni allergiche. Dagli Stati Uniti, però, rimbalza la notizia della preoccupazione di alcuni neurologi che ipotizzano, in merito ad una precedente campagna anti-influenzale, possibili danni al sistema nervoso causati da alcune sostanze presenti nel vaccino. La fondatezza di tale tesi non è pero stata dimostrata e non vi sono, al momento ,ricerche che attestino scientificamente tale collegamento. Da segnalare, intanto, un altro caso di contagio da virus H1N1 in Sicilia: una donna anziana di Canicattì, provincia di Agrigento, è stata ricoverata presso il reparto di malattie infettive dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta. La donna è tenuta sotto stretta osservazione soprattutto a causa dell’età avanzata.