Live Sicilia

Dopo l'intervista a Blogsicilia

Il figlio del procuratore Gaetano Costa:
"Ciancimino jr assuma le responsabilità"


Articolo letto 542 volte

VOTA
0/5
0 voti

blogsicilia, ciancimino, costa, mafia, Cronaca
"Mi indigna la pretesa di Massimo Ciancimino di essere esonerato dalle responsabilità del padre". Così l'avvocato Michele Costa, figlio di Gaetano, il procuratore di Palermo ucciso il 6 agosto 1980, commenta l'intervista rilasciata dal figlio dell'ex sindaco di Palermo ad un blog alcuni giorni fa. "E' vero che i figli non possono rispondere delle colpe dei padri - dice Costa - ma ciò presuppone l'essenziale condizione che, fermo restante il loro filiale affetto, non ne accettino l'eredità. Massimo Ciancimino - prosegue - ha accettato senza riserve l'eredità del padre, custodendone (all'estero) l'archivio e godendo di una quantità di denaro tanto enorme e sospetta dal consigliarlo di tenerla nascosta. Non può pretendere che lo si consideri estraneo alle colpe paterne. Delle due opzioni ne scelga una: o accetta i essere valutato anche in base alla sua eredità o questa rifiuti in toto riconsegnandoci tutta la verità senza trucchi nè ammiccamenti e soprattutto restituisca il mal tolto".