Live Sicilia

Stretta di mano fra la coppia gay e i gestori del "Birimbao"

"Un ci fu niente"


Articolo letto 513 volte

VOTA
0/5
0 voti

birimbao, cacciati, intolleranza, movida, omofobia, omosessuali, palermo, Cronaca
Dopo polemiche, accuse di omofobia, inviti a boicottare commercialmente uno dei più noti locali della "movida" panormita, c'è la stretta di mano, manca solo il calssico caffé a sugellare la pace fra i gestori del "Birimbao" e la coppia gay maltrattata ed espulsa dal locale lo scorso sabato notte.

L'incontro è avvenuto ieri, secondo quanto comunicano i due giovani interessati. E' stato anche scritto un comunicato ufficiale congiunto. I gestori del locale si sono scusati con i due ragazzi che hanno accettato le scuse, riconoscendo che l'atteggiamento omofobico non è riconducibile ai gestori del “Birimbao”. Questi ultimi hanno fatto presente che prenderanno provvedimenti nei confronti della persona che ha causato il fatto. All'incontro non era presente l'Arcigay anche se è in fase di organizzazione un incontro tra l'associazione e i gestori del locale, per studiare eventuali iniziative congiunte contro l'omofobia e l'intolleranza.