Live Sicilia

PALERMO

Fa la mano morta sul bus, denunciato


Articolo letto 646 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi
Quella mano morta sul pullman che da Campobello di Mazara (Tp) portava a Palermo non è passata sotto silenzio e una giovane donna ha cominciato a urlare attirando l'attenzioni di due agenti della polizia penitenziaria che erano a bordo. E' così che un 30enne di Gibellina (Tp) è stato denunciato per violenza sessuale. Dopo circa quindici minuti dalla partenza, il 30enne è salito a bordo e, notando la giovane donna seduta al centro dell’autobus, l'ha fissata negli occhi e si è seduto nel sedile posteriore. Dopo pochi minuti e la donna si è sentita palpeggiare sul fianco, poco sotto il seno.

La reazione della donna ha attirato le attenzioni dei due agenti penitenziari che sono intervenuti in soccorso della donna ed hanno notato come l’uomo tenesse ancora le braccia penzoloni lungo il finestrino ed in prossimità del seggiolino ove la donna era seduta. L'uomo ha detto che, a causa del sonno, il braccio gli era scivolato fino a cingere la donna. Alal fermata del bus, in viale Lazio, a Palermo, ad attendere l'uomo due agenti di polizia che lo hanno portato in questura e l'hanno denunciato.