Live Sicilia

Agrigento

Progetto di Confindustria
contro turismo 'mordi e fuggi'


Articolo letto 561 volte

VOTA
0/5
0 voti

agrigento, confindustria, destagionalizzazione, progetto, Turismo, Economia
Fermarsi ad Agrigento non solo per visitare la Valle dei Templi ma per un tour di più giorni alla scoperta di tesori chiusi al pubblico da mille anni. E' la sfida di Confindustria Agrigento per valorizzare un patrimonio culturale finora non fruibile e rilanciare l'economia e l'occupazione del luogo. Si tratta di un progetto regionale sperimentale, realizzato tra gli altri da Confindustria Sicilia Alberghi e Turismo, il Comune, l'Università, con cui si vuole destagionalizzare il turismo in Sicilia e che "vede 8 milioni di presenze nei mesi estivi - dice Vicio Sole, presidente di Confindustria Sicilia Alberghi e Turismo - e 5 milioni nei mesi invernali. Se l'esperimento riuscirà, sarà replicato in altre città dell'Isola". L'iniziativa prevede che per la "Settimana della cultura" dal 20 al 22 novembre dodici siti archeologici e monumentali saranno aperti dalle 9 alle 23 e visitabili gratis grazie una "tourist card" distribuita negli alberghi, secondo tre itinerari: la zona Duomo, la zona Centro e l'area archeologica. Inoltre dieci alberghi, che aderiscono all'iniziativa, applicheranno sconti e promozioni mentre le strutture del resto della Sicilia invieranno i loro ospiti ad Agrigento per cogliere l'opportunità.