Live Sicilia

PARTINICO

Truffa allo Stato, denunciate cinque persone


Articolo letto 472 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi
. Cinque persone sono state denunciate per truffa all'autorità giudiziaria per avere organizzato, in concorso tra di loro, un vorticoso giro di fatture per operazioni inesistenti, false attestazioni e assegni bancari contraffatti, al fine di ottenere dallo Stato un finanziamento indebito di oltre 700 mila euro.

L'inchiesta delle Fiamme Gialle, coordinata dal pm Ennio Petrigni, ha permesso di passare al setaccio numerosi conti correnti bancari e tutta la documentazione che era stata inviata al ministero per lo sviluppo economico in base alla Legge 488. La mente della maxi-truffa è risultato essere un imprenditore artigiano di Partinico che ha gonfiato le fatture delle spese di costruzione e corredo del suo impianto industriale, percependo rimborsi dallo Stato per costi mai sostenuti. La procura della Repubblica di Palermo, dopo aver sequestrato i conti correnti dell'imprenditore, non trovandovi la somma illecitamente percepita, ha disposto l'apposizione dei sigilli all'intero impianto industriale, applicando la nuova disciplina del sequestro.