Live Sicilia

Parla l'ex autista del boss di Brancaccio

"Quell'incontro a Roma
tra Spatuzza e Graviano"


Articolo letto 455 volte

VOTA
1/5
1 voto

Gaspare Spatuzza, giuseppe graviano, Procura di firenze, Cronaca
Tra gli atti che la Procura di Firenze ha inviato ai colleghi della Dda di Palermo che indagano sulla trattativa tra Stato e mafia ci sarebbero i verbali di interrogatorio di un collaboratore di giustizia palermitano che confermerebbe quanto raccontato ai pm dal pentito Gaspare Spatuzza (nella foto) circa l'incontro avuto con il capomafia Giuseppe Graviano, nel gennaio del '94, in un bar di via Veneto, a Roma.

Il pentito, già sentito dal pm di Firenze Gabriele Chelazzi, che indagò sulla strage dei Georgofili, è stato nuovamente interrogato dalla dda toscana proprio a riscontro delle dichiarazioni di Spatuzza.

Il collaboratore, che nell'occasione avrebbe fatto da autista all'ex capomandamento di Brancaccio, ha confermato l'incontro a cui, però, non avrebbe preso parte.

Durante il colloquio con Graviano, Spatuzza avrebbe appreso che la mafia aveva trovato nel senatore del Pdl Marcello dell'Utri e in Silvio Berlusconi i nuovi referenti politici. ''Graviano - racconta Spatuzza - era molto felice, disse che avevamo ottenuto tutto e che queste persone non erano come quei quattro 'crasti' (cornuti, ndr) dei socialisti.

La persona grazie alla quale avevamo ottenuto tutto era Berlusconi e c'era di mezzo un nostro compaesano, Dell'Utri''.

L'interrogatorio dell'''autista'' di Spatuzza, insieme alle dichiarazioni che l'ex capomafia di Brancaccio ha reso ai pm di Firenze, potrebbe essere acquisito agli atti del processo d'appello a Dell'Utri in cui dovrà deporre lo stesso Spatuzza.

Fonte Ansa