Live Sicilia

Palermo

Tradito dalle impronte digitali
Arrestato il ladro "Diabolik"


Articolo letto 870 volte

VOTA
0/5
0 voti

arresto, diabolik, furti, ladro, longo, palermo, Cronaca
Era stato ribattezzato da stampa e forze dell'ordine con il soprannome "Diabolik" per la sua incredibile capacità di compiere furti in appartamento. A tradirlo, però, stavolta è stata un'impronta digitale. Francesco Longo, 47 anni, pregiudicato, è stato arrestato con l'accusa di furto aggravato. La polizia gli ha notificato un provvedimento di custodia cautelare in carcere, emesso dal gip di Palermo. Secondo i magistrati sarebbe lui l'autore della "visita" in un appartamento nel quartiere Montepellegrino lo scorso 29 marzo. La proprietaria denunciò il furto di oggetti preziosi e denaro in contanti per un valore di circa 15 mila euro.

Dalla comparazione delle impronte digitali rilevate dagli agenti della scientifica con quelle custodite negli archivi di polizia è emerso che l'autore di quel furto era proprio "Diabolik". Nell'ottobre del 2005, Longo, con la complicità dei familiari, era riuscito ad evadere dal reparto di neuropsichiatria di una clinica dove era detenuto. La sua latitanza durò qualche mese fino a quando non venne catturato nel quartiere Borgo Vecchio. Arrestato il 18 giugno del 2008, era sottoposto alla misura di sicurezza della libertà vigilata, con il divieti di uscire dalla propria abitazione nelle ore notturne. Un provvedimento che non gli avrebbe impedito di entrare nuovamente in azione.