Live Sicilia

Riciclaggio in aziende bagheresi

'Piddu' Madonia, altra condanna
per il capomafia del Nisseno


Articolo letto 1.854 volte

VOTA
0/5
0 voti

appello, condanna, giacinto scianna, Giuseppe
Il capomafia di Vallelunga (Caltanissetta) Piddu Madonia, componente della commissione regionale di Cosa nostra, è stato condannato questo pomeriggio a 10 anni di reclusione dalla prima sezione della Corte d'appello di Palermo, che gli ha ridotto la pena, rispetto ai 14 anni del primo grado. Il giudizio riguarda ipotesi di riciclaggio: i soldi della mafia nissena, secondo l'accusa, sarebbero stati investiti e ripuliti in due società di Bagheria. Per questo motivo sono stati condannati pure due imprenditori originari della città a cinque chilometri da Palermo, Giacinto Scianna (ha avuto 8 anni e 8 mesi, in primo grado erano stati 12) e il fratello Antonino, che è passato da 9 a 6 anni. E' stato invece del tutto assolto Salvatore La Placa, titolare di un impianto di calcestruzzi a Villarosa, condannato a otto anni dal Gup Marina Petruzzella il 22 settembre 2007. Il processo è stato celebrato col rito abbreviato, davanti al collegio presieduto da Salvatore Scaduti. Era stato l'ex collaboratore di giustizia nisseno Calogero Pulci a raccontare i retroscena della vicenda. (Ansa)