Live Sicilia

A Racalmuto

Ventennale della morte di Sciascia
Le celebrazioni della Fondazione


Articolo letto 1.023 volte

VOTA
0/5
0 voti

alfano, antimafia, fondazione, giorno della civetta, racalmuto, sciascia, scrittore, ventennale, Zapping
Leonardo Sciascia lo definì il suo libro più caro. Parlava di “Morte dell’Inquisitore”, dedicato a fra’ Diego La Matina, l’“uomo di tenace concetto” che uccise l’aguzzino che lo interrogava nel carcere del Sant’Uffizio di Palermo. Lui, condannato al rogo, diventò nel libro eroe moderno, simbolo della libertà di pensiero e della ribellione all’intolleranza. Per questo, per ricordare il ventennale della morte di Leonardo Sciascia, scomparso il 20 novembre 1989, la Fondazione a lui intitolata ha organizzato un convegno sul tema “Inquisizione ieri e oggi”, a tracciare un filo rosso tra quella stagione di repressione e le attuali oppressioni.
Il convegno, che si svolgerà alla Fondazione Sciascia a Racalmuto sabato 28 e domenica 29 novembre, sarà aperto il 28 alle 16 dal ministro della Giustizia Angelino Alfano e vedrà poi intervenire due voci che nel mondo lottano per la libertà di pensiero: Acheikc Ibn-Oumar, oppositore politico e più volte ministro nella Repubblica del Ciad, e Kareem Khder, sindaco della città irachena di Halabja, curdo, grande accusatore di Saddam Hussein.
Nino Catalano, genero di Leonardo Sciascia e responsabile dell’ufficio tecnico dell’Università di Palermo (che ha restaurato il carcere del Sant’Uffizio dove fra’ Diego fu rinchiuso e uccise l’inquisitore) presenterà poi un documentario dedicato alle prigioni, un monumento alle vittime dell’intolleranza di ogni tempo dove sono emerse straordinarie testimonianze dei prigionieri, che hanno lasciato sulle pareti delle celle preghiere, disegni, racconti.
Domenica 29, alle 10, la giornata si aprirà con lo scrittore Domenico Cacopardo e proseguirà con gli interventi di tre studiosi: Pasquale Guaragnella dell’Università di Bari, Vittorio Sciuti Russi e Tino Vittorio dell’Ateneo di Catania. Coordinerà Natale Tedesco, dell’Università di Palermo. Nella sessione pomeridiana, alle 16, le relazioni di Agnese Amaduri dell’Ateneo di Catania, di Salvatore Ferlita, dell’Ateneo di Palermo, e di Marco Pannella, con il coordinamento del direttore della Fondazione Sciascia, Antonio Di Grado. A conclusione dei lavori, il documentario di Melo Freni, “Intorno al mondo di Leonardo Sciascia”.