Live Sicilia

LIPARI

Sindacati vogliono soluzioni per i lavoratori della cava di pomice


Articolo letto 487 volte

VOTA
0/5
0 voti

cava, lipari, pomice, sindacati, Le brevi
"Basta pensare a soluzioni tampone, per gli ex lavoratori della pomice di Lipari è giunto il momento di vedersi riconosciuto ciò che è stato deciso con il decreto regionale firmato il 23 gennaio 2007 dall'allora Governatore Cuffaro". Queste le parole con le quali i sindacati Cisl e Filca Cisl di Messina, chiedono di risolvere i problemi dei lavoratori della cava di pomice dell’isola di Lipari.
"A dicembre - affermano il segretario confederale Vincenzo Cambria e il segretario della Filca Cisl Giuseppe Famiano - chiuderà il progetto del Comune di Lipari che ha impiegato gli ex dipendenti nel recupero dei beni culturali. A fine febbraio scadranno, invece, gli ammortizzatori ordinari per la maggioranza dei lavoratori. È necessario sin d'ora avviare il tavolo tecnico per dare attuazione al decreto regionale del 2007 che prevedeva l'assunzione dei lavoratori ex Pomice da parte dell'Assessorato regionale ai Beni Culturali".