Live Sicilia

L'informativa della mobile sullo skipper del sindaco

Che fare con Cammarata?


Articolo letto 589 volte

Un rapporto della squadra mobile ricostruisce la carriera - e i lunghi periodi di assenza - di Franco Alioto. Un'indagine cominciata prima di "Striscia", accelerata da un articolo apparso su "I Love Sicilia". Ora i magistrati che coordinano l'indagine stanno vagliando anche la posizione del sindaco Diego Cammarata. Il nodo, infatti, è la prova della conoscenza da parte del primo cittadino della situazione di Alioto e del suo impiego sulla "Molla2" in vece di quello alla Gesip

VOTA
0/5
0 voti

cammarata, franco alioto, gesip, indagini, molla2, skipper, striscia, Cronaca
Il caso di Franco Alioto non è solo televisivo. Alla procura di Palermo è, infatti, in atto una riunione per decidere se e come procedere contro Diego Cammarata. Agli atti delle indagini è stato inserito un rapporto del reparto che si occupa dei reati contro la pubblica amministrazione nella squadra mobile di Palermo. Un documento che ricostruisce la carriera di Franco Alioto fra promozione e lunghissimi periodi di assenza. Il nodo da sciogliere per i magistrati è la prova che Cammarata fosse al corrente che Alioto si assentava dal posto di lavoro per prestare servizio come skipper nella "Molla 2", la barca di famiglia del sindaco di Palermo.

Una vicenda balzata alle cronache per i servizi di Stefania Petyx per "Striscia la notizia" ma su cui gli investigatori stavano già lavorando da tempo per via di numerose segnalazioni- anonime - giunte a magistrati e forze dell'ordine. La spinta decisiva si è verificata nel 2006, a seguito di un articolo pubblicato su "I Love Sicilia", in cui si presenta Alioto come sommo cuoco di piatti a base di pesce a servizio del sindaco. Nell'inchiesta, oltre Alioto e Cammarata, potrebbero essere coinvolti anche i veritci Gesip e gli addetti al personale.