Live Sicilia

Mercoledì sit-in alla Regione

La marcia dei comuni siciliani
contro la privatizzazione dell'acqua


Articolo letto 496 volte

VOTA
0/5
0 voti

acqua, ars, ddl, panepinto, privatizzazione, sicilia, Politica
Oltre cento comuni siciliani hanno deliberato per dichiarare l'acqua bene comune privo di rilevanza economica ed aderire al Coordinamento nazionale degli Enti locali per l'acqua bene comune e la gestione pubblica del servizio idrico, che è stato costituito nella sala gialla di Palazzo dei Normanni il 14 maggio scorso.

Il comitato dei comuni ha indetto per il 25 novembre un sit-in davanti Palazzo dei Normanni e davanti la presidenza della Regione, per chiedere al presidente dell'Ars e ai capigruppo parlamentari di avviare immediatamente l'esame della proposta di legge d'iniziativa dei comuni, presentata da Giovanni Panepinto, e per chiedere al Presidente della Regione di impugnare innanzi alla Corte costituzionale l'art. 15 del D.L. n. 135 del 9 settembre 2009, concernente la privatizzazione dei servizi pubblici locali.  (Ansa)