Live Sicilia

Il Bar dello sport

Liberate Sasà Salvaggio!


Articolo letto 559 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Bar dello sport
Povero Sasà Salvaggio. Almeno lui ci aveva creduto. Che esultanza al gol di Migliaccio! Sapete che l'anno scorso il povero Sasà incappò in uno sfigatissimo pronostico. Disse, celiando: "Il Catania vince quattro a zero". Da allora, Zamparini lo tiene recluso nei sotterranei del "Barbera", guardato a vista da Sabatini, a pane e acqua. Atroce la sentenza presidenziale: "Tornerai libero solo quando il Palermo vincerà cinque a zero con i rossazzurri". Grande la speranza di Sasà, durante l'ora e mezza d'aria in tribuna,  alla rete di Giulio. Alla fine della partita, mischino, il nostro si è fatto riammanettare e condurre in prigione. Ma Sasà non sarà più solo. Pastore gli farà compagnia.

Peccato. Peccato perché la settimana era cominciata con i migliori auspici. La squadra è col mister (Simplicio, posa la mazza ferrata). La squadra vuole bene al mister (Cavani, lascia l'ascia). Perfino Bresciano si era lanciato in una lode sperticata: "Zenga somiglia molto a Verbeek, il ct dell'Australia, preparano le partite allo stesso modo". Wow, un complimentone!

Comunque le cose non si mettono bene. Zamparini ha detto: "Sono incavolato". Scusate, dov'è la notizia?

Il derby è stato palpitante e si è vissuto all'arma bianca pure in tribuna stampa. Al secondo gol del Catania, un collega radiocronista  etneo ha improvvisato una danza scatenata e si è messo a ululare nel microfono. Quando è rimasto senza fiato, ma con gli occhi felici - circa 45 min dopo - gli abbiamo detto con finta noncuranza che, bé, veramente, il suddetto gol era stato annullato. E' crollato con la faccia sul monitor. Pazienza.

Facciamo così, il primo che parla di Arrigoni lo mandiamo nelle segrete del "Barbera" con Sasà e Pastore.