Live Sicilia

SCIACCA

Chiesti 4 rinvii a giudizio per un incidente sul lavoro


Articolo letto 487 volte

VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi
Il sostituto procuratore di Sciacca Giovanni De Rensis ha chiesto al Gip il rinvio a giudizio nei confronti di quattro persone accusate di omicidio colposo in riferimento alla morte sul lavoro dell'operaio di 35 anni Accursio La Bella, avvenuta il 3 dicembre 2008 in uno dei cantieri per la realizzazione della nuova rete fognante di Sciacca. Mentre lavorava dentro uno scavo, La Bella fu travolto da una lastra di asfalto che si era improvvisamente staccata dal terreno. Il processo è stato richiesto per i tecnici comunali Gaspare Giarratano (coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori) e Giuseppe Liotta (responsabile dei lavori), e per i tecnici della Albesco Società Consortile di Ravenna (incaricata di effettuare i lavori per conto della Conscoop Torricelli) Giampietro Ganci, di Palermo (direttore tecnico e responsabile del servizio prevenzione e protezione), e Antonio Zelanda, anche lui palermitano, che al momento dell'incidente svolgeva le mansioni di capo cantiere. L'udienza preliminare è stata fissata per il 29 gennaio.