Live Sicilia

"La Sicilia abbandonata da Berlusconi"

Il Pd: "Lombardo formalizzi la crisi"


Articolo letto 680 volte

VOTA
0/5
0 voti

antonello cracolici, giuseppe lupo, lombardo, pd, Politica
Il Pd non esclude la possibilità di un’apertura al governo Lombardo nel caso la maggioranza venuta fuori dalle urne non dovesse riuscire a ricompattarsi, ma prima si deve verificare una condizione: “Il presidente della Regione deve prendere atto che in Sicilia è fallito il centrodestra e indicare una soluzione per uscire dalla crisi”. Parola di Antonello Cracolici, intervenuto a una conferenza stampa a Palazzo dei Normanni per discutere della paralisi del parlamento regionale. “Il Pd è uno e chi vuole deve discutere con il partito intero, non con i singoli”, ha aggiunto Cracolici, rispondendo a un giornalista che gli faceva notare come esponenti del suo partito si fossero detti possibilisti in merito a un appoggio al governo regionale, per approvare i provvedimenti economici necessari alla Sicilia. Secondo il capogruppo del Pd all’Ars, il governo regionale deve innanzitutto “formalizzare la crisi, che finora è stata raccontata dai giornalisti, ma non è stata mai dichiarata nell’unica sede istituzionalmente preposta, ossia il parlamento siciliano. Questo è uno scontro di Palazzo che ha un effetto micidiale sui problemi dei siciliani e penso agli operatori della formazione professionale, ai precari, ai forestali, tutte categorie che aspettano l’approvazione di determinate norme per non rimanere in mezzo alla strada”.
All’incontro con i giornalisti era presente anche il segretario regionale del Pd, Giuseppe Lupo, che ha mostrato armonia d’intenti con Cracolici. "Noi siamo il partito d’opposizione e non commentiamo scenari di fantapolitica, del se, del ma o del dopo. Intanto pretendiamo da Lombardo che mercoledì venga in aula per dire come si è conclusa la verifica della maggioranza, perché il quadro politico non è chiaro. Ieri sera il presidente ha detto che vuole rivedere il programma, mentre il suo principale alleato Micciché afferma che il programma non si tocca". Lupo ritiene evidente il fallimento del progetto del leader dell’Mpa, che a suo dire è stato abbandonato anche dagli alleati a livello nazionale: “E’ chiaro che Berlusconi ha mollato la Sicilia e pure il presidente della Regione. Quando si è aperta la crisi, Lombardo ha infatti invocato un intervento del premier, ma da allora sono passate settimane e Berlusconi non è mai intervenuto”. Il segretario del Pd ha anche annunciato che il 5 dicembre a Enna si terrà una manifestazione con i sindaci, in cui verranno affrontate quattro questioni principali: l’emergenza rifiuti, la privatizzazione delle reti idriche, il patto di stabilità e la crisi economica, in particolare nel settore agricolo.