Live Sicilia

La sentenza del tribunale di Palermo

Favorirono latitanza di Nicchi
Due condanne e un'assoluzione


Articolo letto 2.694 volte

VOTA
0/5
0 voti

alessi, assoluzione, condanne, di grusa, sansone, Cronaca
Alessandro Alessi e Alessandro Di Gruso, fratello di Enrico il genero di Vittorio Mangano, sono stati condannati a 12 anni di reclusione per aver fatto parte della famiglia mafiosa di Altarello. I due, amici di Gianni Nicchi, avrebbero favorito la latitanza del giovane boss che dura dal giugno del 2006 quando è riuscito a sfuggire all'operazione "Gotha" della squadra mobile di Palermo, coordinata dalla Dda.

Il latitante Gianni Nicchi

Il latitante Gianni Nicchi



Assolto, invece, Salvatore Sansone. Contro di lui c'era un'intercettazione captata nel box di lamiera utiliazzato dal capomafia Antonino Rotolo per svolgere summit di mafia. Le microspie avevano colto l'imputato mentre, assieme ad Alessi, contava 40 mila euro di cui però, secondo il legale della difesa, Michele Giovinco, mai è stata individuata la provenienza.

La sentenza è stata emessa dalla quinta sezione penale del tribunale di Palermo, presieduta da Gioacchino Scaduto di fronte al quale hanno deposto anche i pentiti Andrea Bonaccorso, Marco Coga e Fabio Manno che li hanno indicati come amici di Nicchi. L'accusa è stata rappresentata dai pm Marcello Viola e Roberta Buzzolani.